CES 2018, il futuro della tecnologia

16 gennaio 2018

CES è la più grande fiera dedicata all’elettronica di consumo e l’edizione di quest’anno, appena conclusa, fa pensare che il mondo immaginario della serie tv Black Mirror sia prossimo a diventare realtà: elettrodomestici casalinghi che interagiscono tra loro e con noi, gestendo la casa per farci risparmiare sulla bolletta, dispositivi mobili che imparano le nostre abitudini di acquisto, automobili che guidano da sole grazie a sensori e mappe in alta risoluzione e molto, molto altro. Tutto questo ha in comune lo sviluppo dell’AI, l’intelligenza artificiale, tanto citata e da molti temuta, e le machine learning, ispirate alla rete neurali del cervello umano.

Case intelligenti
Da tempo ormai si parla di dispositivi smart per le nostre abitazioni, ma questo settore continua a crescere in modo sostenuto. Infatti non si tratta solo di elettrodomestici sempre più connessi ed interattivi, in grado di decidere autonomamente le operazioni da compiere per ottimizzare i consumi. Ciò che davvero sta evolvendo è l’integrazione di dispositivi come Amazon Echo e Google Home (speaker a comando vocale) nell’automazione domestica sia degli elettrodomestici che della casa stessa. Ne è esempio la serratura intelligente di Amazon (già disponibile sul mercato), in grado di aprire la porta con una semplice parola di sblocco, permettendo di ricevere gli acquisti online, anche se non si è presenti fisicamente a casa.

Televisione
I televisori sono i veri protagonisti di CES 2018. Tantissime aziende, capolista LG e Samsung, hanno fatto a gara per presentare tv sempre più grandi (146 pollici) e sempre più sottili, avvolgibili, modulabili ed espandibili per adattarsi allo spazio disponibile nei nostri soggiorni, a dimostrazione del fatto che l’innovazione tecnologica non avrà mai un termine. Nuove tecnologie compongono anche i monitor, per raggiungere la massima risoluzione d’immagine, supportando i più recenti standard HDR, per avere un’esperienza ancora più coinvolgente.

Computer e smartphone
Non è la fiera giusta per vedere le novità più spinte nel settore dei computer e degli smartphone (esistono altri eventi dedicati), ma non possiamo ignorare la presentazione di Notebook 9 Pen di Samsung, un sottilissimo portatile da usare con la tastiera o direttamente touchscreen, il cui schermo ruota a 360°. Questo computer 2 in 1 interagisce con Flip, una lavagna digitale innovativa, pensata per ottimizzare la produttività delle riunioni di lavoro, eliminando appunti e documenti da condividere con i membri del team, perché condivide in tempo reale ogni modifica e sincronizza i file contenuti nello smartphone o nel computer.
Siete curiosi? Flip sarà disponibile anche sul mercato europeo a giorni!

Wearable tech
La tecnologia da indossare si rivolge soprattutto al settore Salute e Fitness, non solo con gli smartwatch, ma anche con scarpe, magliette ed altri indumenti dotati di sensori in grado di monitorare e trasmettere dati utili per il controllo della nostra salute e dell’attività sportiva: dalla qualità del sonno all’andamento cardiaco, dal tasso di glicemia fino alla quantità di ormoni contenuti nel sangue. 

Realtà mista
La realtà virtuale diventa sempre di più realtà aumentata, ossia integrazione tra quello che è effettivamente il mondo che ci circonda con altri elementi virtuali ed informazioni aggiuntive. Tutto in un unico campo visivo, accessibile attraverso visori da indossare ed applicazioni.

Auto ed altri veicoli
La tecnologia legata al settore automobilistico sta evolvendo, diventando sempre più accessibile nei costi. Nuovi sistemi di AI sono dedicati alla sicurezza del guidatore, ma sono stati presentati anche sensori LIDAR per la localizzazione e l’orientamento meno costosi e sistemi intelligenti di ricarica elettrica. Interessante soprattutto è l’applicazione di tutti questi nuovi sistemi anche ai veicoli a due ruote, grazie alla collaborazione tra Ojo Electric e Ford nello sviluppo di uno scooter elettrico pensato per gli spostamenti urbani, che renderà le nostre città più pulite e più silenziose.

Vino e tech
Nel settore vinicolo è stata presentata Caveasy, la cantinetta smart per la conservazione del vino, che riconosce le diverse bottiglie e le identifica attraverso un’app mobile. Attraverso l’app è possibile cercare uno specifico vino, che verrà poi illuminato dalla cantinetta, per indicarci dove si trova. Non è tutto qua: l’app ci darà anche suggerimenti per abbinare la giusta bottiglia al giusto piatto per un’esperienza gourmet da veri intenditori.

indietro